sabato 29 gennaio 2011

Piattoni di pasta con i piattoni :)



Ingredienti:
Pasta
piattoni (ossia taccole, quei legumi tipo i fagiolini ma piatti)
besciamella già pronta
pangrattato per "decorare"

Procedimento
Lavare, tagliare le punte e tagliare a pezzi i piattoni. Bollirli. Verso metà cottura, in un'altra pentola, bollire la pasta. Quando i piattoni sono morbidi, metterne una parte nel contenitore del frullatore ad immersione con un po' d'acqua, e un'altra parte in un piatto. Frullare, quindi versare in una padella e aggiungere la besciamella. Mescolare, aggiungere i piattoni a pezzetti prima messi da parte e accendere il fuoco per amalgamare il composto e riscaldarlo. Quando il tutto è fumante, condire la pasta scolata.
Dopo aver impiattato, ho messo una spolverata di pangrattato precedentemente fritto con un pochino d'olio, sale e origano (io ce l'avevo già, mi era avanzato da un'altra ricetta....;))

Buona! ;)

PS questa ricetta si può praticamente fare con qualunque ortaggio! tempo fa avevo postato una versione simile con gli asparagi: semplicemente lì non avevo usato la besciamella. Ma sono intercambiabili ;)

.

venerdì 28 gennaio 2011

Pseudo-gatò di patate e ricotta ... in verde :)



Ingredienti per 4 persone, porzioni abbondanti

5 patate medie (o purè in scatola, se avete poco tempo)
250 g ricotta
formaggio a cubetti
noce moscata
pesto e besciamella(già pronti e facoltativi)

Procedimento
Pelare le patate, tagliarle a cubetti e metterle a bollire finché saranno morbidissime.
Quindi scolarle, passarle nel passaverdure per renderle un purè. Aggiungere la ricotta, mischiare bene con una forchetta. Salare, pepare, mettere un po' di noce moscata e cubetti di formaggio.
Stendere in una teglia e appiattire con il dorso di un cucchiaio.
A questo punto potete ricoprire di formaggio grattugiato e infornare, ma consiglio, per una versione più saporita, di mescolare, in una ciotola, del pesto al basilico e della besciamella: usare questa crema per rivestire il tortino.
Infornare a 200°C per mezz'oretta, servire tiepido :)

Buono davvero!!

PS nella foto, il colore è un po' spento perché ho fotografato la fetta quando era ormai freddina (...) ma da caldo e fumante il tortino ha un aspetto ben più lucido! :)

mercoledì 26 gennaio 2011

Pasta al forno... delle feste :)



Le dosi sono per circa 900 g di pasta (maccheroni o simili)

Ingredienti
1 scatola di pelati
circa 2 bottiglie di passata di pomodoro
carote
cipolla
sedano
6 uova sode
3 uova crude
Fette di melanzana fritte
formaggio che fila (io ho usato il galbanino)
grana grattugiato

Procedimento
Soffriggere carota, cipolla e sedano nella quantità che preferite. Aggiungere i pelati e tutta la passata di pomodoro. Salare e fare cuocere a fuoco lento, ma non farla stringere troppo.
A parte, bollire la pasta lasciandola un po' al dente, quindi scolarla.
Pronto il sugo, usarne solo una parte (meno di un terzo)per condire la pasta: tenere il resto del sugo per dopo. Usarne subito un po' per rivestire il fondo della teglia da infornare. Versare quindi dentro metà della pasta. Spianare e ricoprire con: 3 uova sode tagliate a fettine, formaggio a pezzetti, fette di melanzana fritta e uno strato della salsa di pomodoro messa da parte.Quindi mettere l'altra metà della pasta, spianare e rivestire di nuovo con: 3 uova sode tagliate a fettine, formaggio a pezzetti, fette di melanzana fritta e l'ultimo strato del sugo di pomodoro messo da parte. A questo punto,in una tazza, sbattere con una forchetta le uova crude con sale e grana grattugiato. Versare quindi queste uova sulla superficie rossa della pasta aiutandosi con una forchetta. Coprire con alluminio.
Infornare a 200 °C per 20 minuti. A metà cottura, togliere l'alluminio.

Buona buona buona :)

martedì 25 gennaio 2011

Libri in miniatura




Vi ricordate questo? Oggi i libriccini sono 15 in tutto, hanno le pagine cucite, le copertine rivestite e volendo ci si può scrivere sopra! Nella foto vedete la moneta da 10 cents per avere un'idea della misura :)

Dove andranno? Ve lo dirò presto, certo è che mi sono proprio divertita a farli :)






ciaoooooo :D

lunedì 24 gennaio 2011

Pulizia del viso con farina di grano saraceno!

Avete proprio letto bene! Ho comprato della farina di grano saraceno... ho cominciato a spulciare internet per trovare cosa farci di buono... e invece il primo utilizzo è stato quantomeno singolare: bagnatevi il viso, spalmatevi sulla faccia circa un cucchiaino di farina di grano saraceno... è un po' ruvida... massaggiare delicatamente, risciacquare.
La pelle è pulitissima e liiiiiscia! :D

In pratica si può usare come scrub per tutto il corpo!

PS evitate che la farina vi finisca tra i capelli... ;)


-

domenica 16 gennaio 2011

Panini imbottiti vegetariani da portare a lavoro

Ecco degli esempi di panini (impastati da me, anzi dalla mia macchina del pane ormai cigolante) che ho imbottito per essere portati a lavoro.
Li aggiornerò di volta in volta. :)

1) pane imbottito con formaggio (quello che ho al momento in casa....) e due foglie di lattuga

2) pane imbottito con una frittatina e foglie d'insalata

3) pane imbottito con fette d'arancia, olio, sale origano e peperoncino (questo lo chiamerei "insolito"... ma è buonissimo!)

4) pane imbottito con zucchine grigliate, insalata, olio, sale, origano

5) pane imbottito con melanzana fritta e salsa di pomodoro (questo sarebbe "alla norma"...)

6) pane imbottito con affettato vegetale e foglie d'insalata

7) pane imbottito con pesto e pomodorini tagliati a metà :)

8) pane imbottito con verdure stufate/soffritte e sgocciolate

9) pane imbottito con crema di melanzane, verdure (peperoni e/o zucchine) grigliate, foglie d'insalata

Voglio provare a farlo con i funghi trifolati... ma ho paura che goccioli l'olio... per contro penso che un patè di legumi risulti troppo asciutto ....
Spero di avere dato un'idea a qualcuno, e se avete altre idee pratiche, dite pure ;)


Altri spunti, vengono dalle mie piadine: qui e qui

Ciaooooo

Seitan con cipolle e vino


Premessa: ricetta vietata ai celiaci, il seitan è glutine.

Ho soffritto la cipolla, ho messo il seitan ("seitan alla piastra" comprato così, cioé già pronto e affettato) fatto cuocere da una parte e dall'altra. Poi ho messo del vino bianco, ho fatto sfumare... ed eccolo pronto. Buonissimo. Con questa ricetta di solito cuocio le seppie e questo è... forse più buono!


Con questa ricetta ho pure scoperto che il seitan si può congelare, infatti il mio l'avevo congelato tempo fa e adesso era buono come prima.

Per chi vuole fare il seitan in casa, qui oppure qui :)



giovedì 13 gennaio 2011

Pasta con il nero delle seppie


Ingredienti per circa 500 g di pasta
-Vescichette d'inchiostro tolte da 1 kg di seppie (tolte con delicatezza, passate sotto 1 filo d'acqua, messe in un bicchiere e schiacciate con una forchetta)
-pezzetti di seppie (tentacoli)
-aglio e cipolla
-vino bianco
-140 g di concentrato di pomodoro (1 lattina)
-350 g di passata di pomodoro (mezza bottiglia)
-sale e pepe
-olio
-alloro
- 500 g di pasta (spaghetti o altra)
.
Procedimento
Tagliare a pezzettini 1 seppia piccola e i tentacoli delle restanti, che invece userete come secondo piatto con altre ricette. Fare rosolare nell'olio i pezzetti con aglio e cipolla affettate sottili. Quando sono un po' dorati, mettere del vino bianco e fare sfumare. Evaporato il vino, aggiungere il concentrato e la passata, sale e pepe. Allungare con poca acqua e far cuocere per 15 minuti. Quindi mettere le vescichette e delle foglie d'alloro. Mescolare in modo che tutto il sugo diventi nero (o marrone scuro). Dopo pochi minuti, spegnere. Condire con questo sugo gli spaghetti che nel frattempo avete cotto e scolato.
PS dopo averli mangiati, non sorridete a nessuno: nell'immediato avrete i denti tutti neri! Ma che bontà! ;)
.

lunedì 10 gennaio 2011

Involtini di zucchine con tonno

-



La ricetta per quest'antipasto facile e veloce l'ho presa da qui! grazie Ann@ccì!
Con il mio attrezzino improvvisato (la lama del robot con la fessura per affettare posta sul tavolo e la zucchina strisciata sopra per lungo!) ho ottenuto 19 fette regolari da 3 zucchine e scarti più o meno storti. La ricetta dice che dovrei ottenere 30 fette da 2 zucchine... ma il mio attrezzo non permetteva fette ancora più sottili. In ogni caso lo erano abbastanza e facili da arrotolare senza rompersi.


Ingredienti per circa 20 involtini (calcolatene non meno di 3 a persona!)

2 o 3 zucchine
160 g di tonno in scatola (2 scatolette)
1 uovo crudo
cipolla
pan grattato
30 g parmigiano grattugiato
un cucchiaio di capperi
sale, pepe e olio


Procedimento

Affettare per lungo le zucchine, prelevarne circa 20 fette (le più belle) e tagliare a pezzetti sottili le restanti. In una padella mettere olio, (se volete, alici sott'olio) cipolla a pezzetti (diciamo mezza o meno) i pezzetti di zucchine scartati e i capperi dissalati precedentemente.
Soffriggere per 5 minuti.
A parte, frullare il tonno sgocciolato con 1 uovo crudo ed il parmigiano.
Quando il soffritto è tiepido o freddo, unire i due composti e mettene un cucchiaino all'estremità di una fetta di zucchina



quindi arrotolare e fermare con uno stecchino :)




Spolverare con pangrattato e parmigiano, versare un filino d'olio e infornare a 200°C per 20 minuti :)

venerdì 7 gennaio 2011

In Germania, nuovo allarme alimentare

Non parlo spesso di attualità, ma come avrete capito l'argomento alimentazione mi interessa molto. Notizia di oggi, sintita al tg5, ed infatti cito da qui:

L'allarme è scattato dopo la scoperta di uova alla diossina e mangimi contaminati destinati a pollame e suini: il governo della cancelliera Angela Merkel ha lanciato un appello al Paese spiegando che sarebbe ''assolutamente esagerato'' rinunciare adesso alla carne e alle uova, ma migliaia di animali sono già stati soppressi, i consumi di questi prodotti sono in ''forte calo'' e lo scandalo ha già oltrepassato i confini nazionali.

Dopo quello delle mozzarelle blu prodotte dal caseificio bavarese Milchwerk Jaeger, la Germania dunque si trova a fare i conti con un nuovo scandalo alimentare.[...]Fonti del ministero della Salute hanno indicato che nessun prodotto alimentare contaminato da diossina proveniente dalla Germania è stato inviato in Italia. La Commissione europea, inoltre, non ha lanciato alcun allarme generale, anche se segue il caso con attenzione.


La società sotto accusa, la Harles & Jentzsch, ha ammesso di "correggere" i mangimi con residui di olio biodiesel.
Che dire? NO COMMENT.
Anzi, una cosa mi viene da dire: i vegani fanno bene a tenersi lontani da questo schifo. E poveri animali.

martedì 4 gennaio 2011

Una canzone...

Oggi non riesco a non ascoltarla, è bellissima (Beirut - Postcards from Italy):


lunedì 3 gennaio 2011

Sacco portapane



Della serie "non ridete", per me è un traguardo: ho fatto questo sacco con la mia nuova macchina da cucire ed essendo il mio primo lavoro in assoluto a macchina... non vi dico quanto ho impiegato! Ho fatto inceppare la macchina 100 volte, ma alla fine eccolo qua, il mio primo lavoretto! Banale? Per me no di sicuro, ma mi sono divertita un sacco, e manco a dirlo mi ha fatto sognare tanti lavoretti da fare! ;)Suppongo non sia necessario un tutorial... XD

A proposito, il pane da "insaccare" è chiaramente il mio!




A PRESTISSIMOOOOOOOOOOOO

sabato 1 gennaio 2011

Auguri e ...



Eccomi qua a salutare il vecchio anno e a tessere buoni propositi per l'anno nuovo.

Tanti tanti auguri a tutti, in particolare, visti i tempi, auguro a tutti tanta serenità e fortuna!


.