sabato 24 dicembre 2011

Buon Natale 2011

Merry Christmas Glitter Graphics - Glitterlive.com
/


Felice Natale a tutti voi!!

giovedì 8 dicembre 2011

Coppia biscottina :)



Vi presento il signor Omino Biscottino e la sua dolce signora! Vi piacciono?
Sono 2 calamite in cernit, non in farina, eh!
Besos

mercoledì 30 novembre 2011

Torta al cacao senza latte e uova... quasi Sacher!



Oggi ho detto a mio fratello "Faccio una torta vegana per la colazione". Lui non sa cucinare ed è curioso. Una volta pronta, la mangia, la finisce e dice: "buonissima, ma è una torta normale!".
Normale??? Meravigliosa normalità di una torta che a differenza di tutte quelle tradizionali non ha né uova né latte! Fantastico! Non poteva dire niente di meglio! È normalmente buonissima! é dolce, profumata e soffice come dev'essere, infatti da ora sarà tra le mie ricette preferite in assoluto!
La ricetta l'ho presa da veganblog e, con minime modifiche,è questa:

Ingredienti :
350 g di acqua
250 g di zucchero di canna
140 g di olio di semi (io ho usato quello di arachidi)
340 g di farina 00
3 cucchiai di cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito

Procedimento
Mescolare con il frullino elettrico, per 5/ 10 minuti acqua, zucchero e olio di semi.
A parte, setacciare e mescolare con una forchetta gli ingredienti in polvere. Quindi aggiungere a poco a poco il liquido frullato e mescolare con le fruste elettriche.
Versare in una tortiera ricoperta di carta forno e infornare a 180 °C per circa 30 minuti.
La ricetta originale di Chocolat usa questa base per fare una torta sacher sicuramente ottima: basta farcire con marmellata e rivestire di glassa al cioccolato!
Geniale!
Ecco la mia! L'ho farcita con marmellata di mirtilli, la mia preferita, ma con quella di albicocche o altra a piacere sarà ottima comunque! :P




Ciaoooooo

mercoledì 2 novembre 2011

Pizze con patate!



Buone, veloci, non sporco quasi niente:)
L'impasto (500 g) l'ho lasciato lavorare alla macchina del pane (programma impasto e lievitazione), la ricetta è quella che vi ho già descritto qui.
Ho steso l'impasto con le mani in due teglie. Sopra la pasta stesa, ho spalmato dell'olio con un pennello di silicone, poi ho messo fettine di patata cruda e fettine di cipolla, poco sale. Ho infornato a 220 °C circa nel forno già caldo. Dopo 10/ 15 minuti ho invertito la posizione delle teglie e dopo altri 10/15 minuti ho messo pezzettini di formaggio dolce. Ho reinfornato giusto per farlo sciogliere e stop, pizze pronte!
Prima di servire, ho spolverizzato di rosmarino :)

lunedì 31 ottobre 2011

Polpettine in brodo vegetariane: divine!






Come sono contenta di aver preparato queste polpettine! Sono pressocché uguali a quelle che mi faceva mia mamma quando ero piccola!! Ho eliminato la carne dalla ricetta e ho ottenuto lo stesso una consistenza perfetta! E così sono doppiamente felice, perché potrò farne tante varianti!! :)

ingredienti per le polpette
pane leggermente raffermo ammollato
pangrattato
uovo
aglio
prezzemolo
basilico
parmigiano o grana grattugiato
sale
peperoncino

ingredienti per il sughetto
aglio
pochissima passata di pomodoro
carota
acqua

Procedimento
In una tazza ho mescolato tutti gli ingredienti per le polpettine: il pane ammollato e strizzato (l'ingrediente principale è questo), l'uovo, il pangrattato sufficiente per rendere abbastanza asciutto l'impasto,aglio,prezzemolo, basilico,parmigiano grattugiato,sale e peperoncino. Formare delle palline con le mani grandi poco più di una noce.
A questo punto, in una padella, soffriggere dell'aglio, del prezzemolo, un po' di passata di pomodoro (giusto per dare colore) e una carota a fettine o cubettini. Quindi mettere le polpettine e farle rosolare un po' da ogni parte girando con un mestolo di legno. Aggiungere un dito d'acqua, coprire con un coperchio, lasciare cuocere girando di tanto in tanto le polpettine per non farle attaccare.
Quando pronte, impiattare: che profumino, vero? :D
PS nelle foto non badate alle dimensioni del prezzemolo, non l'ho esattamente tritato X)

martedì 25 ottobre 2011

Penne con spinaci e capperi



 
Piatto dal gusto diverso dai soliti piatti di pasta! Il sapore vincente è dei capperi, che sinceramente ho sempre snobbato un po' e invece qui sta divinamente! :)

Ingredienti
Pasta
spinaci freschi
capperi sotto sale
cipolla
aglio
olio sale peperoncino

Procedimento
Bollire gli spinaci.
Scolarli e strizzarli, ma non buttare l'acqua: nella stessa acqua, con eventuale aggiunta, cuoceremo la pasta!
Quindi mettere da parte gli spinaci, quando bolle l'acqua buttiamo la pasta.
In una padella rosoliamo cipolla, aglio schiacciato, capperi sciacquati per bene (io li ho ammollati per un po')e peperoncino.
Quando è tutto dorato, spegnere. Nel frattempo si sarà cotta anche la pasta: scolarla e unire a questa il soffritto e gli spinaci. Mescolare, mantecare, se vi va, nella padella del soffritto.

Buona buona!



 
Con questa ricetta SALATA partecipo al contest Felici e Curiosi di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli

mercoledì 5 ottobre 2011

Cornetti velocissimi





Ciaoooo! Comunicazione di servizio: questo blog non è un blog abbandonato!!! Certo, così si direbbe, visto che non posto nulla da un pezzo... ma sono piena di impegniiiiiiiiiii disperaziooooooooooooooneeeeeeeeeee!
Sapete quando girate come una trottola e vi sembra di avere fatto un centesimo di quello che c'è da fare? Sapete quando vi chiedete perché mai avete cento cose da fare?? Ecco sto così, come una che si chiede queste cose. Sono già alla frutta ed è ancora ottobre: fisso appuntamenti sbagliando la data, mi presento a riunioni completamente impreparata.... ahimè. Stendiamo un velo PELOSO.... ;)
E quindi spero di aggiornarvi presto con qualcosa di mio che non sia il lavoro, che ultimamente mi sta togliendo tanto e mi sta dando poco :(



Intanto vi mostro dei cornettini velocissimi per la colazione! Come farli? Comprare una confezione di pasta sfoglia (io qui ho usato la brisè), tagliarla in 8 spicchi, mettere nelle parte larga di ogni triangolo della nutella o altro .... così...







e arrotolare! Infornare e, una volta dorati, sfornare :)
enjoy

martedì 16 agosto 2011

Torta di compleanno con decorazione bordo liscio!!



Questo post è dedicato alle pasticciere-principianti come me che vorrebbero tanto fare una decorazione carina con del semplice cioccolato!
La ricetta è super collaudata, è veloce e piace a tutti: torta allo yogurt dei sette vasetti e crema simil ferrero rouché per la farcitura ( le trovate qui).
La novità (per me!) è la decorazione, che richiede un minimo di pazienza e pochi ingredienti! Mi sono detta "devo affrontare il mio punto debole e sconfiggerlo: il bordo!!" Possibile che le mie torte siano state finora tutte brutte? Storte? Ho risolto sfruttando le potenzialità meravigliose del cioccolato!!
E ho fatto del bordo un passaggio fondamentale della mia torta!!

-
Veniamo a noi. Ho cotto, lasciato raffreddare e farcito la torta (per proteggere il piatto, che sarebbe stato quello finale, ho messo pezzi di carta forno sotto le parti più esterne della circonferenza della torta - li vedete nella foto sotto - che ho tirato via solo alla fine).
Con un coltello affilato ho allineato un po' i bordi (di solito, lo strato inferiore mi sporge un po' più verso l'esterno rispetto al superiore, forse per il peso). A questo punto, con un righello ho misurato l'altezza (5 cm)e ho ritagliato una lunga striscia di carta-forno alta circa 5,5 cm. L'ho messa attorno alla torta per prendere la misura giusta della circonferenza e ho tagliato al punto giusto, così da avere la striscia alta e lunga abbastanza da circondare esattamente tutta la torta.
Ho messo la torta in frigo e nel frattempo ho sciolto a bagnomaria del cioccolato fondente. Ho ricoperto il piano di lavoro di carta-forno, ho steso sopra la striscia di carta forno ritagliata prima e con un pennello in silicone ho spalmato sopra il cioccolato fuso. Velocemente ho preso la torta e ho applicato la striscia in modo che la parte rivestita di cioccolato aderisse al bordo e la parte di carta fosse rivolta verso di me. L'ho lisciata con le mani e messo la torta in frigo per circa 2 ore.



Nel frattempo, ho voluto crearmi una specie di cialda su cui poter scrivere "Auguri"): ho sciolto del cioccolato bianco, l'ho messo in una formina rotonda rivestita con carta forno e ho messo in frigo. Dopo qualche ora l'ho presa, capovolta, ed era pronta per scriverci su (con del cioccolato fuso).

Torniamo ai bordi. Dopo 2 ore circa ho tirato fuori la torta. Con molta delicatezza ho tirato via la carta forno che si è tolta con estrema facilità (una specie di "ceretta" delicata) lasciando tutto il bordo di cioccolato liscio liscio e attaccato alla torta!! Ero felicissima!




A questo punto rimaneva da coprire il piano superiore. Come fare? con altro cioccolato sciolto, ovviamente!! Bisogna stare attenti però che il nuovo cioccolato non sciolga il vecchio col suo calore: meglio non inondare la parte più esterna del cerchio!
Con la glassa ancora tiepida ho messo la mia cialda di cioccolato bianco, la granella di nocciole e gli amaretti!
Finitoooo!!
Sono proprio contenta, mi sembra davvero carina!!








Idea:
Fare la parte superiore in panna montata! Geniale per non far vedere spazi vuoti o difettucci di livello! Il bordo diventa quasi un contenitore! :D



giovedì 11 agosto 2011

Orecchini fettine di torta!

Ebbene sì anche io sono caduta nel tunnel delle fettine di torta di fimo o cernit che impazzano sul web!
Mi sono cimentata per farne degli orecchini da regalare, dite che piaceranno? Ho seguito questo tutorial: qui e qui. Siate clementi, sono i miei primi! :)



queste le fettine che, insieme, compongono una tortina... Gli altri ciondolini potrebbero abbellire un bracciale o un cellulare, chissà! :)





venerdì 5 agosto 2011

Infradito senza fissa dimora e... scatola dei cereali!

Le mie scarpine infradito nella scarpiera con i piani inclinati non ci stanno: scivolano giù. A dire il vero stessa storia con le ballerine, che prima si incastrano da qualche parte e poi le devo recuperare al "piano terra" della scarpiera. A volerla dire tutta non ci stanno nemmeno gli stivali invernali, al contrario perché non ci entrano proprio!!! In altre parole odio la mia scarpiera, non c'è dialogo!! Infatti contiene solo le scarpe di mio marito. E lui pensa che le mie scarpe siano inscatolate negli armadi solo perché sono disordinata!!
Ieri ho scoperto che le mie infradito (ho il 38) una accanto all'altra stanno perfettamente dentro ad una scatola di cereali! così nell'armadio occuperanno poco spazio e se la scatola è carina da vedere ci guadagna anche il buon gusto :)
Quello che vi mostro è di una semplicità elementare, ma ne sono abbastanza contenta: ho incollato della carta regalo su una scatola dei cereali, poi ho praticato 2 fori in cui ho fatto passare 2 nastrini da annodare per tenere la mia scatola chiusa con le scarpine dentro :)








PS nell'altro mio blog ho postato il wip della mia fatina numero 9 :)

enjoy :)

domenica 24 luglio 2011

Rientrata dalle mie vacanze...



Rientrata dalle mie vacanze in Sicilia (ho fatto una capatina anche a Roma), ho tanti buoni propositi. Sento ancora i profumi e i sapori della mia terra e questo mi darà energia. Sono stata al mare, in campagna, ai piedi dell'Etna ed in città... che altro desiderare?
Tra i miei ricordi golosi, ecco una cartocciata mangiata in un bar a Zafferana Etnea che era di una bontà... paradisiaca! Di quelle cose che speri non finiscano mai!!! Chissà se ne becco una buona ricetta su internet. Quella che regge la cartocciata è la mia mano abbronzata... di solito è dello stesso colore del tovagliolo ah ah ah.. :D
A proposito, avevo già mangiato un arancino al burro! Posso sospirare al pensiero? Ok, sospirooooo
Mi sta venendo fame ;)


mercoledì 6 luglio 2011

Caponata e... i miei pomodori maturi!



Da brava siciliana devo proprio postare la ricetta della caponata, piatto di verdure notoriamente "pesantuccio" per la presenza dei peperoni, ma divinamente buono!! Ci sono tante varianti, la mia, rispetto all'originale che vuole tutto fritto-frittissimo, è quasi light! ;)
Da mangiare fredda, mi raccomando!

Ingredienti (vado ad occhio, però)
Mezza cipolla
Una grossa patata
una scatola piccola di pelati
1-2 peperoni gialli e/o rossi
mezza melanzana
olive
pecorino


Procedimento
Tagliare, in contenitori diversi, la patata a cunetti, i peperoni a striscioline, le melanzane a cubetti.
In una capiente padella soffriggere (a fuoco medio) la cipolla e la patata a cubetti. Aggiungere i peperoni, i pelati con il liquido e lasciare cuocere, con coperchio.
Quando i peperoni sono quasi cotti, mettere la melanzana e mescolare, in modo da inzupparla. Salare e pepare. Lasciare cuocere ancora. Quando tutto sarà cotto, spegnere. Cospargere di pezzi di pecorino, lasciare freddare.
Quando è fredda, mettete la caponata in un contenitore e quindi in frigo: l'indomani sarà squisita!!


E ora... vi mostro i miei pomodorini adorati! non vedo l'ora di poterne fare un'insalata!!




:)

Frittata di cipolle: antipasto veloce!



Questo è in assoluto uno dei miei piatti preferiti: la frittata di cipolle!!! Piatto tanto povero quanto gustoso, a me piace tantissimo!
La ricetta è presto detta: affetto una grossa cipolla e la soffriggo in padella. Quando è dorata, butto in padella 4-5 uova precedentemente sbattute e salate. Friggere, rigirare la frittata, continuare a friggere, impiattare, servire tiepida o fredda.
Qui vi mostro una versione antipasto: l'ho tagliata a quadratini e su ognuno ho infilzato una cipollina sott'aceto o un'olivetta denocciolata :)

domenica 26 giugno 2011

Gatò di patate





Per fare questa ricetta ho seguito le indicazioni di Alessandro Borghese, lo chef di real time. Non è una ricetta vegetariana, io infatti non l'ho mangiata, ma sono stata tollerante con i miei commensali (...marito e fratello) e l'ho fatta per loro: mi hanno detto che il risultato era buonissimo. Ad ogni modo (scatenerò le ire dei puristi, pazienza) proverò, la prossima volta, a sostituire la mortadella con dei saporitissimi pomodori secchi!
Pare che sia più buono freddo che caldo e possa mantenersi buono per una settimana.
Una curiosità che mi ha colpita: io pensavo fosse una ricetta francese, visto il nome, in realtà (ehm ehm) è napoletana e si chiama così perché nel dialetto napoletano tante parole sono di origine francese :)


Ingredienti per 4 persone:
600 g di patate
4 uova
200 g di mozzarella (2 mozzarelle)
latte q.b.
pangrattato q.b.
burro q.b.
100 g di mortadella da tagliare a cubetti grandi (ho usato la "pallina" fiorucci)
parmigiano o grana

Procedimento:
Ho bollito le patate senza buccia in acqua salata. Una volta pronte e fredde le ho schiacciate con una forchetta. Ho aggiunto 4 uova crude, latte, pangrattato, pezzetti di burro, parmigiano grattugiato e mescolare man mano. tagliare a cubetti la mozzarella e aggiungerne metà al composto. L'altra metà servirà per la copertura. Aggiungere quindi la mortadella tagliata a cubi e mescolare, noce moscata (non ho messo sale: la mortadella è già saporita e le patate cotte in acqua salata).
Ho coperto una teglia di carta forno (lo chef invece diceva di ungere la teglia con burro e coprire di pangrattato). Versare il composto e livellare col cucchiaio. A questo punto coprire tutto con mozzarella, parmigiano, pangrattato e fiocchi di burro (il tutto si trasformerà in una gustosa crosticina). Infornare per circa 30 minuti a 180- 200 °C.

sabato 18 giugno 2011

Portafogli di melanzane super-facili e super-buoni



Questi involtini nascono per essere un antipasto da preparare velocemente, ma nulla vieta (io l'ho fatto) di considerarlo un secondo da accompagnare con insalata. Con una melanzana ho ottenuto circa 8 portafogli (se avete voglia e pazienza potete fare degli involtini, arrotolandoli più stretti) :)
Ingredienti per 8 portafogli/involtini:
1 melanzana scura
3 uova sode
formaggio dolce tipo galbanino, asiago e simili
stuzzicadenti

Preparazione
Lavare e sbucciare la melanzana. Con un coltello affilato tagliarla a fette sottili per lungo. Le gobbette le ho messe da parte per altre preparazioni. Ottenere circa 8 fette. Metterle in uno scolapasta e coprirle di sale: così perderanno del liquido (mettete un piatto sotto lo scolapasta)e diventeranno più elastiche. Dopo circa mezz'oretta, sciacquarle sotto acqua corrente e asciugarle sommariamente. A questo punto, all'estremità di ogni fetta mettere una fettina di formaggio e una fettina d'uovo sodo. Piegare un'estremità della fetta di melanzana sull'altra, chiudere con uno o più stuzzicadenti. Infornare per 20 minuti a 200 °C.
Per un effetto più bello, prima di farcirle,le fette possono essere oleate e ricoperte di pangrattato :)

sabato 11 giugno 2011

Cipolline in agrodolce



Al supermercato ho trovato delle cipolline già pelate e non ho resistito: da fare assolutamente in agrodolce!
Sarebbe stato bellissimo trovarle più piccole di così, cioé proprio dei bocconcini, ma ovviamente il sapore è lo stesso :)
Ricettina (vado a occhio sia per i tempi che per le quantità):
Bollire le cipolline in acqua con un po' d'aceto per un quarto d'ora. Cominceranno a prendere colore.
Poi riscaldare dell'olio in padella, quindi mettere le cipolline scolate e coprire con coperchio. Dopo un po' mettere dello zucchero di canna sulle cipolline, farle caramellare un po' e continuare a cuocere. Muovere la padella ogni tanto per farle rotolare. Quando vi sembreranno ben dorate, spegnere e impiattare :)

sabato 4 giugno 2011

Ecco a voi Tania!

Ciao! Ho finito la mia ottava bambolina!




lunedì 23 maggio 2011

La piantina ha pomodorato!



Congratulatevi con me per il lieto evento: è nato il primo pomodorino! :D
Anzi, dopo il primo abbiamo scoperto il secondo... evvai!
si chiamano Puvvy e Lommy! Ho detto a mio marito "no, se gli diamo un nome non ce la farò mai a mangiarli....!" ma come resistere? metterei un fiocco dietro alla porta! che dite, verde, no?
uah uah uah come sto conciata male già di lunedìììììììììì
Buona settimana care :)


PS pomodorare, come colazionare o docciarsi sono neologismi assenti dallo Zingarelli tanto quanto dal Devoto - Oli per motivi che mi sfuggono ;)

domenica 15 maggio 2011

Pizza con la macchina del pane!



Ovviamente con la macchina del pane ho fatto l'impasto, non la pizza, eh! :)
Gli ingredienti? quelli del pane a cui aggiungo dell'olio!
Riepilogando:
nella mdp metto 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 400 ml di acqua tiepida (in cui ho fatto sciogliere 1/6 di cubetto di lievito di birra e 1 cucchiaino di miele). Poi metto nel cestello 400 grammi di semola di grano duro rimacinato, 100 g di farina 0 e 2 cucchiaini di sale. La mia è una severin 3983 e il programma che uso è il 9.

A fine impasto, verso il tutto sulla carta forno e appiattisco l'impasto con il mattarello, a volte lo allargo semplicemente con le mani.
A questo punto, di solito io la condisco semplicemente così: in una tazza metto della passata di pomodoro cruda (o pelati schiacciati), una cipolla a fettine, olio, sale, origano,uno o due pomodori a pezzetti. in un piattino metto dell'olio: intingo nell'olio un pennello di silicone e bagno così tutto il perimetro della pizza, così i bordi rimangono morbidi. A questo punto, col cucchiaio,verso il sugo nella pizza e inforno.
Verso fine cottura, tiro fuori la pizza e metto cubetti di formaggio. Inforno ancora, sforno, taglio a fette con delle forbicione:)
Facile e gustosa, morbida come le pizze del panificio!


A proposito! Ovviamente non potevo rimanere indifferente al balconaggio, l'orto sul balcone, e così... ecco le mie piantine di pomodoro!!



Oltre a queste belle foglie avrò pure dei pomodori? boooo, io aspetto fiduciosa e vi tengo informati!:D :D

ciaoooooooo

domenica 8 maggio 2011

"Le fate... e non!" un nuovo blog solo per le ooak!

Deciso! Provo a mettere ordine! Ho creato un nuovo blog (ancora un po' spoglio, eh!)dedicato solo alle mie ooak cioé le bambole che faccio artigianalmente. Come si chiama il blog? beh, essendo figlio di questo è facile: si chiama Le fate ... e non!

Se non vi interessano ricette e altro, ma vi piacciono almeno un po' le mie creazioni... seguitemi di là!" ;)

Qui continuerò con i miei alti e bassi, gli umori e le ispirazioni più disparate :)

ciaooooooooo

domenica 1 maggio 2011

Nuova fatina in arrivo...

Questa sarà la mia creaturina numero 8. Ho fatto gli occhi a parte e poi li ho inseriti, l'armatura è in cernit.
Il resto è quasi tutto da decidere!!
A presto!



aggiornamento viso:



Questa fatina sarà nuda o quasi, chissà se blogger censurerà le foto che posterò presto! Lo scopriremo:(

domenica 24 aprile 2011

Auguri !!!

Tanti auguri di serena Pasqua 2011!
sapete che un menù vegetariano per onnivori.... (ora immaginate la voce del dottor Frankenstin) si può faaaareeeee!?
Oggi abbiamo mangiato un sacco di antipasti (sfoglie ripiene di verdure, uova farcite, palline panose con pomodorini secchi, olive sott'olio, formaggi, ecc ecc...) e poi pizzoccheri (ora immaginate la voce di un giovane adolescente) strabuonissimi!
quindi macedonia, colomba... cosa vuoi di più? Sto scoppiando!! ;)
Felice Pasqua a tutti voi (con la mia voce);)



:)

venerdì 15 aprile 2011

Biscottino di zenzero laureato!

In cernit, sarà una calamita, avrà taaaaaanti fratellini!
Devo solo verniciarlo :)

venerdì 8 aprile 2011

Una coccola di passaggio :)



Buondì! Ebbene mi rifaccio viva! Contavo di farlo con nuove creazioni, ma sono presa dal lavoro e non ho il tempo di dedicarmi al resto! Il sole nel frattempo mi dice che l'inverno è passato, il letargo può finire... :)
Perché una foto di Candy Candy? Bo, è una coccola che voglio dedicarmi, e se il cartone vi piaceva, la dedico anche a voi!
A prestoooo :)

sabato 19 marzo 2011

Bambola OOAK conclusa: Regina!



Diciamo che devo ancora montarla sulla basetta, ma non vedevo l'ora di mostrarvela perciò eccola! Regina è la mia bambola OOAK n° 7 (la quarta in prosculpt, prima usavo il fimo)e mi sono lanciata con questa in qualche novità: ho messo le ciglia! Purtroppo dalle foto si vedono poco, ma ci sono e le ho incollate ad una ad una, parola di lupetto!
L'altra novità è che nelle ali ho azzardato l'uso di candela e fiamma!
Che dite? Pensate che per la festa della mamma possa essere un bel regalo? Una mia collega, vedendo questa che le è piaciuta tantissimo, mi ha chiesto di fare una OOAK per la sua mamma... la mia prima commissione dietro compenso!! oooooh!!
PS le ali sembrano quasi nere, invece sono trasparenti, una specie di grigio-verde con riflessi verdi e rame!
È alta 19 cm. Come sempre è un pezzo unico inventato da me e interamente fatto da me. Se avete domande, dite pure :)

PS se volete vedere qualche step della modellazione, cliccate sull'etichetta "modellare wip" ;)









ala in controluce: